accedi   |   crea nuovo account

Acqua sorgiva

Linfa,
che sgorghi dal nulla,
che luce diventi,
che muti nei mille colori
dell'arcobaleno,
linfa
giuliva d'aprirti nel sole
un nuovo cammino,
che dialoghi, amena, coi giunchi
protesi alle sponde,
mai sazia d'udire
le voci del bosco,
mai sazia d'offrire
uno specchio
alle gemme nascenti,
anch'io,
proteso a traguardi
lontani, agognati,
i passi trattengo,
e mi specchio
nel nitido alveo.
Anch'io
rincorro quel dialogo
amico e sfuggente!

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Bruno Briasco il 11/10/2011 11:19
    L'acqua, elemento vitale di vita! Complimenti per la poesia!
  • cristiano comelli il 09/10/2011 00:26
    L'acqua si presta a mille metafore, lei mi pare evidenzi quella dello scorrere della vita umana e quella del dialogo quasi come punto di incontro tra un fiume e un mare, dialogo che porta a compenetrarsi e ad arricchire le proprie reciproche identità senza annullarle. Perlomeno io ci ho letto questo, se si tratta di un'interpretazione errata o forzata me ne scuso. Comunque una buona poesia.
  • Ada Piras il 08/10/2011 21:38
    È molto, molto bella... Bravo
  • loretta margherita citarei il 08/10/2011 16:59
    complimenti 5 stelle
  • Anonimo il 08/10/2011 13:35
    Che meraviglia d'immagini, poeta-pittore!!!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0