accedi   |   crea nuovo account

Penso

Penso,
a volte penso e ripenso...
il che non ha senso,
poiche' ripensare ti fa star male.
Rimurginare quel che fu',
ti corrode,
basta e' andato,
non c'e piu',
Ma...
ripensandoci,
cosa c'e' di più bello,
stare li'accovacciati sul divano
e come in un film,
di cui sei tu il regista,
plasmare,
e le brutte scene tagliare.
Come primo artista
interpretare
un nuovo ruolo,
se quello di prima non ti e' piaciuto...
cambiare.
Cercare di aggiustare le inquadrature,
matterle a fuoco,
anche se e' solo un gioco,
ti potresti emozionare,
e potresti far capire,
che bastava poco.
Penso e ripenso
e il buon senso
mi dice,
che sarebbe stata una bella trama,
e come la fama,
per farla durare,
si sarebbe sempre dovuto
quel ruolo rinnovare.

 

1
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Maurizio Triolo il 30/05/2007 19:31
    La vita è l'unico film che si è sempre in tempo a tagliare e modificare... se non ci piace qualcosa chiaramente.
  • elenio pallini il 23/05/2007 23:54
    penso e rimugino che il pensiero è buono, ma potevi far di meglio..
  • Anonimo il 23/05/2007 22:35
    Il regista di noi stessi almeno nei sogni, visto che nella realtà non è mai così. Brava Lory.
  • Anonimo il 23/05/2007 22:26
    Molto utile e bella: si sa che si dovrebbe agire così, ma poi si torna a girare intorno a se stessi, amangiarsi sempre la stessa coda spelacchiata e ciondolante. Brava Lory
  • roberto mestrone il 23/05/2007 16:38
    Complimenti Lory... Sei una brava regista...! Ma... non è tanto facile, vero, interpretare... un nuovo film...!?
    Un abbraccio..
    Ro

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0