accedi   |   crea nuovo account

Viso coperto

Da un cielo diverso
spazzato dal vento
sferza la sabbia
su un viso coperto.

Cala e si posa
religioso il suo manto
tracima dai cuori
d’Islam il canto.

Tra fori d’antico
s’infiltra lo sguardo
trapassa dal velo
un discorso bugiardo.

Donna rinchiusa
in teli pareti
dentro a muraglie
tra pianti e segreti.

Scivola il vento
tra vecchie catene
d’Arabo il suono
sovrasta ogni bene.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Antonio Pani il 10/04/2008 18:24
    Un'ode ricca, delicata ed attenta. Molto bella, bravo, complimenti. A rileggersi, ciao.
  • roberto mestrone il 23/05/2007 21:05
    Ancora una volta non comprendo una votazione media così bassa per un'ode delicata ed emblematica, dedicata ad un aspetto della femminilità islamica.
    Bravo Silvano.. e voto alto per alzare la media...
    Ro
  • Anonimo il 23/05/2007 17:38
    Silvano, la tua mi fa apprezzare di più la mia libertà a viso scoperto. Molto bella e fiera.
  • lory giacobbe il 23/05/2007 15:55
    Devo dire che e' molto bella e fa pensare.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0