username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Dualismo

forse
sarà per astrale influsso
(nata sotto il segno
dei pesci, segno doppio)
ma la mia attuale intima realtà
par scissa in due parti

come
di una mela
tagliata a metà.

V'è una parte di me
eterea, dolce mia anima
foglia azzurra d'acero
che sospinta
da lieve primaverile brezza
vola nel sogno d'amore
s'inebria e si strugge
desiderando

a scontrarsi con l'altra metà
che è rabbuiata, intristita, delusa
nuvola bigia
d'un giorno
d'autunno
che rifiuta completamente
ogni amoroso approccio.

Così che
se nel sogno io vivo
nel reale io muoio...

È un continuo temporale
in scontro frontale
della mia nera nuvola
con la bianca
ed inevitabilmente
sopra di me piove.

Non so più a quale santo votarmi
per aver pace e sollievo...

Potessi ritrovar la perduta fede
e sperare nella quiete
dopo la tempesta
in sorrisi, gocciole d'arcobaleno!

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

20 commenti:

  • Grazia Denaro il 21/01/2012 00:07
    Il dualismo esiste in molte persone, e crea uno scompenso psico fisico, perchè non si samai qual'è la decisione giusta da prendere. Bella!
  • Anonimo il 12/10/2011 15:02
    mi affascinano sempre tantissimo i dualismi!!!
  • Anonimo il 12/10/2011 01:06
    Molto carina loretta, brava! Le due anime di cui parli temo siano presenti un po' in tutti.. Un vero dramma!
  • Cinzia Gargiulo il 11/10/2011 21:30
    Ah bé... Anch'io sono pesci... zì... zì... ma va bene così Loretta...
    Bravissima!...
    Buona notte...
  • Anonimo il 11/10/2011 21:05
    Non la pensavo dei pesci. Ma va bene lo stesso.
  • Anonimo il 11/10/2011 20:25
    Non preoccuparti Lor, io sono del capricorno, ma il tuo conflitto lo capisco benissimo! Molto bella pesciolina!
  • Sergio Fravolini il 11/10/2011 18:03
    Bella come tutte le tue poesie.

    Sergio
  • Don Pompeo Mongiello il 11/10/2011 17:56
    Più che apprezzata e piaciuta questa tua eccezionale!
  • cristiano comelli il 11/10/2011 17:00
    Direi che siamo meritevoli di essere conosciuti in entrambe le parti di noi. L'ombra prepara il sorriso e il sorriso assorbe l'ombra. È una continua simbiosi da cui non usciamo mai sconfitti. Questo è autenticamente essere uomini e donne. Brava.
  • Alessia Torres il 11/10/2011 16:36
    Due facce di una medesima medaglia che penso un po' tutti abbiamo, chi più chi meno... e che in te vivono insieme facendone una sensibilità unica e singolare come si scorge attraverso i tuoi penetranti versi...
  • Ada Piras il 11/10/2011 16:08
    Saranno anche due metà... ma fanno TE...
  • laura marchetti il 11/10/2011 14:22
    Così che
    se nel sogno io vivo
    nel reale io muoio...

    Quanto mi somigli... ma tu sei più brava
  • Anonimo il 11/10/2011 13:15
    Come ti capisco Lor! Per fortuna che a me i pesci piacciono solo alla brace... sai sono un acquario, ma senz'acqua. Coraggio amica mia, voglio solo sdrammatizzare!
  • Nicola Saracino il 11/10/2011 10:50
    Verace e gustosa, come una mela polposa che non ha mai visto conservanti. Buona e leggera... come una primavera che sdrammatizza il dramma!
  • ernesto musiari il 11/10/2011 10:43
    io gemelli, uguale a te...
  • Stanislao Mounlisky il 11/10/2011 09:47
    Introspezione lucida, triste
  • Vincenzo Capitanucci il 11/10/2011 08:36
    come i segni doppi... uno va di qua e l'altro va di là... per ritrovarsi poi nel segno dell'acquario..

    Bellissima L'Or... verso la fine di ogni dualismo... in gocciola d'Arcobaleno..
  • Giulia Gabbia il 11/10/2011 08:32
    Bella.. molto soggettiva e riflessiva, piaciuta tanto.. un kiss
  • teresa... il 11/10/2011 08:12
    bellissima Loretta e convengo con quanto già detto da Roberto. Ottimo spunto di riflessione questa tua che ho molto apprezzato. Bacio
    Teresa
  • roberto caterina il 11/10/2011 07:43
    Bella... Ognuno ha la sua nuvola bianca e la sua nuvola nera; ognuno fino ad un certo punto pensa appartengano a diverse persone. Nei pochi attimi di maturità capiamo che siamo sempre noi e soprattutto che possiamo rimanere con le nostre nuvole bianche e nere senza che debbano, per forza, diventare grigie, come il tuo poem dice...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0