username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Un incendio in fondo all'anima

Avevo gli occhi rossi,
il sangue che girava al contrario,
le mani più immobili del solito,
mi sono sempre tremate.

Un incendio in fondo all'anima,
offeso dall'evidenza di una parola,
una parola gridata e sospirata
come fosse il grido della verità.

Mi sento forse meglio,
mi sento forse più tranquillo,
non so cosa provo
ma so che non è piacevole.

So di non avere l'ombrello
sotto gocce che mi bruciano l'anima,
se non fosse per i fulmini d'improvviso
non rischierei.

È la fine del mondo che accade dentro me,
è l'apocalisse predetta, dovrò per forza arrendermi,
perché il dolore è insopportabile
per una ferita chiusa in una singola parola.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • marilena il 15/10/2011 19:02
    GRAZIE! SE VUOI LEGGI IL MIO COMMENTO NELLA PAGINA DI "PERLA, LA BAMBINA DELLA NUVOLA BIANCA"
  • Yly il 14/10/2011 17:20
    Bella poesia carica di dolore e rabbia.. per questa molto profonda!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0