accedi   |   crea nuovo account

Religione

Oggi devota ad una religione,
quella stessa dove sei cresciuta
con padre padrone,
sottoposta all'autorità
di un marito non scelto,
urli dove l'ignoranza
sorda non riesce a sentirti.

Un corpo nascosto in un abito dove
nessuno può vedere il dolore in quegl'occhi
dove dignità e libertà e soffocata
da quell'essere umano chiamato uomo.
Custodisci le tue "vergogne"
I sogni per te sono lunghe agonie,
sepolta di infamia ti graffia un orgoglio
non hai dignità.
Ti guardi allo specchio
e vedi riflessa una donna che tu
conoscevi lontana nel tempo
accennando un sorriso.

Tu in questo dono naturale
dai la vita in un dolore non compreso,
affidando quell'alba
al tuo amore già nato,
dove insegnerai a pregare
un Dio dove ai
suoi occhi siamo tutti uguali.

 

1
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Michelangelo Cervellera il 12/10/2011 20:23
    Tutte le religioni limitano la libertà degli uomini, in particolare si sono sempre accanite contro le donne, già buono che le abbiano riconoscito "l'anima".
    Mi associo a Francesco, tema difficile ma ben trattato. veramente bravo.
    Michelangelo
  • davide il 12/10/2011 18:07
    grazie Ben, grazie a tutti, e vero Loretta purtroppo molti uomini ancora oggi annullano la donna credendo che sposarsi sia come comprarla al supermercato, e l'ignoranza ottusa non è cattiveria credo, Karen e una speranza che vorrei vedere, spero nelle nuove generazioni
  • Anonimo il 12/10/2011 17:53
    Bella e possibile. Bravo.
  • Anonimo il 12/10/2011 15:47
    tema difficile, ma ben trattato! Complimenti!
  • karen tognini il 12/10/2011 15:04
    È molto bella... chissa' se ci arriveremo noi a vedere i cambiamenti che ci aspettiamo... se c'è un Dio..è unico... e non fa preferenze...
  • loretta margherita citarei il 12/10/2011 13:42
    bella , comunque faccio presente che negli anni 70, in certe zone del sud, in sicilia sopratutto, la donna veniva considerata allo stesso modo, pur non portando il velo, e che solo in quegli anni s'abolì il delitto d'onore, quindi non stupiamoci di queste realtà, quelle donne potranno affrancarsi solo se studieranno oppure, lavorando si renderanno indipendenti dal maschio, padrone.
  • Stanislao Mounlisky il 12/10/2011 13:10
    Bella poesia sul cambiamento possibile

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0