accedi   |   crea nuovo account

Estate di san martino

Stagione di dolci richiami
in ritorno d'ardente fiamma.

Nostalgia di amori lontani.

Sole d'ottobre
a darmi vertigini alla testa
e smarrimento al cuore
nell'illusione che riaccende
i sensi che ricordan
le follie d'aprile.

Fugace incanto
d'una follia d'autunno
che s'illude
d'esser ancor estate...

Ma poi?
Il legno stagionato
brucia presto e bene
e solo grigia cenere
resta nel mio camino...

 

1
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • Fabio Solieri il 15/07/2014 15:18
    Cosa sarà mai successo in quel Aprile? Sei andata alle Cascine? Tutta la poesia è un inno alla vita alla gioia, anche se tende a considerar L'inverno un po' come una fine degli amori, ma ti garantisco che gli amori sotto al piumone non hanno niente da invidiare agli amori sotto le lenzuola, forse un punto in più gli amori sotto le stelle.
  • Don Pompeo Mongiello il 17/10/2011 06:43
    Piaciutissima questa tua eccezionale!
  • Anonimo il 16/10/2011 20:46
    Lor... godiamoci questo autunno e questa bella estate di S. Martino col caldarroste e un bel bicchiere di vino... meglio se rosso!
  • cristiano comelli il 16/10/2011 16:33
    L'autunno ci provoca, cara Loretta, ci provoca perchè noi sappiamo farlo diventare estate. Si trattiene dal suo scalpitante compiersi perchè esige che siamo noi a prenderlo per mano per infondergli il calore della vita vera e realmente partecipata e vissuta. Complimenti.
  • Alessandro Moschini il 16/10/2011 15:05
    Bello spaccato d'autunno descritto magistralmente. Un abbraccio.
  • Salvatore Maucieri il 16/10/2011 13:53
    Bella. Brava come sempre. Ciaooooooooooo
  • laura marchetti il 16/10/2011 12:02
    sei unica... le tue riflessioni diventano sempre meravigliosa poesia e lasciano un retro gusto dolce amaro... l'estate effimera è destinata sempre a svanire... non è solo una fantasia...
  • mariateresa morry il 16/10/2011 09:41
    Bisogna saper vivere bene il momento, consapevoli che non sarà per sempre. Non serve a nulla rimpiangere e addolorarsi per quello che è svanito. La vita è questa, per ognuno di noi. Altrimenti c'è solo un'altra via, assai peggiore, non vivere mai momenti di gioia nella paura che ci faranno male a ricordarli... ma questo è " non voler vivere". La poesia è bella perchè fa riflettere!
  • roberto caterina il 16/10/2011 08:12
    Bella.. in merito bisogna avere un bel camino che tiri bene, tanti amici, una bella casa.. l'estate di san martino può essere molto piacevole se ci sono dei beni materiali, se non siamo soli e in buona salute, altrimenti non la distinguiamo dall'inverno.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0