PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Luna

Sento sulla mia mano
il peso del tuo messaggio.
Musa che sei tu,
dolce sempre più.
E scrivo più lentamente
troppo affaticata dal
tuo sguardo, dalla tua
pallida luce, dalla
tua forma perfetta.
Il tuo respiro,
sempre più vicino,
é affanno per il mio.
Non chiederti il
perché, ma in fondo
agli occhi tuoi
bruciano i miei.

 

0
6 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

6 commenti:

  • Grazia Denaro il 06/02/2012 16:37
    bella poesia introspettiva!
  • Anonimo il 17/10/2011 23:41
    "Il tuo respiro,
    sempre più vicino,
    é affanno per il mio.
    Non chiederti il
    perché, ma in fondo
    agli occhi tuoi
    bruciano i miei."

    Bruciano... come la passione per qualcosa, come l'amore per qualcuno, come il desiderio di libertà, come il respiro dell'anima. Bruciano... e si perdono nell'infinito. Bella!
  • Ada Piras il 16/10/2011 19:41
    Che bella... mi rammenta alcune parole della canzone"un amore così grande".
    La luna quanto mi è cara... anche ieri sera era calante ma ancora brillante.
  • Salvatore Maucieri il 16/10/2011 17:44
    Bella poesia. Ciaoooooooooooo
  • Sergio Fravolini il 16/10/2011 16:19
    "sento sulla mia mano" è una eccellente visione d'un amore che respira accanto.

    Sergio
  • loretta margherita citarei il 16/10/2011 11:17
    intensa molto bella

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0