accedi   |   crea nuovo account

Mi acceco

Non voglio andar via, nemmeno ci penso.
Voglio restare quì, dove c'è luce,
anche, in una notte in riva al mare.
Voglio restare nel tuo immenso
e vedere dove la nave ci conduce.
Sentire il vento mentre ti stò ad abbracciare
Quì dove mi dovresti far adagiare.
Quì dentro dove tu mi devi portare.
Quì dentro dove anche io ti farò entrare.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Anonimo il 16/10/2011 22:14
    Davvero bella, apprezzo molto il messaggio
  • cristiano comelli il 16/10/2011 21:32
    Già, quando ci si imbarca sulla nave dell'amore, non si sa quale sarà la meta del viaggio, ma si sa che vale la pena viaggiare per scoprirla piano piano. Fermo restando che nell'amore non esiste per forza soltanto una meta ma più mete, ogni volta che cominciamo ad amare, è come comporre lentamente una poesia o dipingere passo passo un quadro; non ne conosciamo l'esito finale, ma faremo di tutto perchè sia bellissimo e indimenticabile. Una buona poesia. Cordialità.
  • Ada Piras il 16/10/2011 21:12
    Voglio restare qui, dove c'è luce... Qui dentro dove anch'io ti farò entrare...
    E'come un accorato appello... ti auguro di cuore di restare... Bravo..

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0