accedi   |   crea nuovo account

Maturità

Sperimento l’arte
Di raccogliere pensieri
In un solo istante.
Custodisco la chiave
Per aprirne lo scrigno,
E ne scelgo uno ogni giorno,
A farmi compagnia.

Racchiusa,
Nel perimetro della mia pelle,
Cammino,
Alla ricerca di acqua pura,
Che lavi via la terra,
Che si è depositata
Nel mio cortile.

Mentre osservo
Il passare delle stagioni.
E resto inerte talvolta,
Per non perdermi
Nei vortici segreti,
Del tempo che passa.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

10 commenti:

  • vera di giovannantonio il 14/12/2009 20:44
    Molto bella
  • laura cuppone il 25/09/2007 00:16
    il tempo passa inesorabile..
    non si può fermare nè ingannare..
    la terra e l'acqua..
    rendi l'idea dei cicli della vita..
    bella
    ciao L
  • sara rota il 27/06/2007 07:54
    Bello scorrere del tempo, armonioso...
  • Antonio Pani il 12/06/2007 15:53
    Una riflessione particolare e intensa. Mi piace. Grazie per la tua attenzione e i tuoi commenti. A rileggersi, ciao.
  • Michelangelo Cervellera il 28/05/2007 21:02
    Penso che a volte il rimanere inerte è solo il fermarsi un attimo per ripartire con più entusiasmo. Mi è piaciuta molto. brava Nunzia
  • Anonimo il 24/05/2007 14:56
    Mai perdersi in quei vortici che il tempo inesauribilmente ti ruba con maestria e inganno. Brava Nunzia.
  • roberto mestrone il 24/05/2007 12:18
    Bella passeggiata nella tua anima, Nunzia...
    Brava!
    Ro

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0