accedi   |   crea nuovo account

Parlami di te

Mi fermo ad ascoltare la tua vita
ha il rumore del vento tra le foglie
le accarezza le nutre le illude
con la sua calda mano
ma poi le stacca le porta via lontano
innamorato da sempre dell'amore
non hai paura del dolore
ha il colore di primavere
l'esplosione di estati dentro il cuore
di lacrime cadute già asciugate
perchè questo sei tu
non ti arrendi mai
parli con la tua solitudine
compagna di viaggio
ha attraversato con te il tempo
e ti tende il suo braccio
ridi ed elargisci la tua generosità
mentre l'ironia divertita aspetta là
sorniona una tua carezza
passionale accende le tue fantasie
con dolcezza
sono donne le tue poesie
sono poesie le tue storie
che non mi stanco di ascoltare
vai e vieni forte come il mare
e m' improvviso gabbiano
per sfidare le tempeste posarmi sulla
tua finestra
ecco non sei lontano
vincere le distanze
come se fossi qui a prendermi per mano

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Ferdinando Gallasso il 18/10/2011 10:55
    Bellissima, profonda ed introspettiva questa tua poesia
  • angela testa il 17/10/2011 23:34
    bELLISSIME PAROLE SCRITTE VERAMENTE CON UNA GRANDE DOLCEZZA... UNA DEDICA STUPENDA DAL CUORE...
  • cristiano comelli il 17/10/2011 23:23
    Una buona poesia, mi ha colpito in modo particolare il tema del lui che parla con la sua solitudine. Forse perchè ho sempre ritenuto che parlare con la propria solitudine senza limitarsi e con molta sincerità ci induca a valorizzarla per poter sempre meglio amare chi ci circonda. La solitudine aiuta ad amare. Sembra un paradosso ma credo sia così. Cordialità.
  • Giuseppe Bellanca il 17/10/2011 22:36
    una poesia molto intensa che sprigiona tutta la tua sensibilità e la tua creatività belle le metafore contenute all'interno dei tuoi versi che ne imprimono importanza e senso di bravura, complimenti Laura sei bravissima
  • Salvatore Maucieri il 17/10/2011 21:47
    Bella poesia. Brava. Ciaoooo
  • Ada Piras il 17/10/2011 21:47
    Non dirò niente... solo gustarla...
  • Anonimo il 17/10/2011 21:45
    Ma non ci passa un treno da quelle parti?
    Più si va avanti e più ci si avvicina. Se poi ci si allontana, allora vuol dire che non si è andati nella direzione giusta!
    Bella dedica in poesia, complimenti!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0