PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Suoni e alienazione

Ritmo di tamburi
sintetizzatori
e suoni impuri
da chitarre classiche
e poi elettriche
specchio dell' evolversi.

Della tecnologia spaziale
per guerre insulse,
per commercializzare, dominare.
Poi sintetizzatori
batterie di vecchio tipo
forse uomini al comando

di vari tipi di strumenti
che suonano da soli
Suoni bassi e acuti
frequenze che riusciamo
a malapena recepire
ancora storditi

che ci attraversano
comunque.
Senza media o dallo stereo
dal pc, dall' ipod
dall' amplificatore
del cantante di strada

dal mega suono diffusore
per un' evento di piazza
tutto contenuto nel download
l' ho scaricato adesso,
e' troppo, qui davanti all' apparecchio
non mi sento più me stesso.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Anonimo il 24/10/2011 08:44
    Mi piace molto e, come sempre, fa riflettere tanto
  • loretta margherita citarei il 22/10/2011 21:50
    molto bella apprezzata

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0