username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Sorella mia

Moristi soave nello sboccio della gioventù
E inerte sorella ti ricordo
Mentre i pianti sgorgavano all'infinito tu
Docile fosti coraggiosa nell'affrontar cosi la morte
Che ti preparava.
Sorella in vita terrena fosti sempre in letto
E sembrò che un rimpianto sconvolgesse la terra
Ricordarsi di te sorella
E come riabbracciare il fiore prematuro
Che la natura ci conserva
E un sospiro così docile che lo veglia.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • enza il 23/10/2011 17:26
    grazie a tutti
  • loretta margherita citarei il 23/10/2011 16:49
    toccante molto bella
  • enza il 23/10/2011 12:27
    grazie condivido pinamente
  • vincent corbo il 23/10/2011 12:09
    Ricordare i propri cari è un atto d'amore come lo è questa poesia.
  • Salvatore Maucieri il 23/10/2011 10:18
    Bella e molto piaciuta. Ciao