PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Le cavie e l'ascensore

Siamo cavie
destinate ad essere caviale
sulla mensa dei ricchi

essere l'uovo di un pesce
ho sempre saputo d'esserlo
da quando son nato pulcino
in un mondo di fastidiose pulci

mi preoccupa il fato
di essere diventato un uovo sodo

un albume di uomo senza alba né lume plastificato in un tuorlo essiccato da un sole di pece nera

Se il mondo è così
è perché lo vediamo così
una irrealtà reale
quanto
i nostri occhi sono cavi e pieni di cavi rotti

ed in questo così agiamo senza un vero cosa ha
cosa è questo universo

intrappolato in un confine mentale malato e mortale

un ascensore Fermo fra due piani di stelle

per fortuna sei con me Amore mio in questo laboratorio divino a donarmi un Amore antigravitazionale
racchiuso in un ribelle cabinato veleggiante in una gigantesca anta

di vita eterna

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

10 commenti:

  • Don Pompeo Mongiello il 25/10/2011 12:06
    Molto apprezzata e piaciuta questa questa tua tanto tanto bella!
  • Anonimo il 24/10/2011 08:33
    Solo l'amore ci fa tornare ad essere noi, ad essere anima e non solo massa conformista... grandissimo, Vincenzo...
  • Ada Piras il 23/10/2011 22:31
    In questo mondo dove non ci riconosciamo più... riusciamo a stare sospesi
    nell'unico posto che ci dona il nostro amore eterno... Diversa dal solito ma
    egualmente bellissima.
  • loretta margherita citarei il 23/10/2011 16:36
    molto originale complimenti
  • Anonimo il 23/10/2011 14:54
    Una poesia delirante... ed il delirio è l'amore, ed il mezzo del viaggio pure. Sei unico. ciaociao
  • Anonimo il 23/10/2011 14:51
    hai ragione i nostr occhi sono cavi... credo che la tua musa ispiratrice sia speciale... scrivi cose meravigliose bravo vincenzo
  • Salvatore Maucieri il 23/10/2011 09:44
    Bella. Bravo. Ciaooooo." Ascensore tra due piani". Bellissima.
  • karen tognini il 23/10/2011 09:26
    Solo gli occhi dei bambini vedono il mondo con tutti i suoi colori sgarcianti... noi grandi ci appoggiamo.. guardiamo il mondo con ansia.. e non ci piace... l'uomo ormai si è quasi perso del tutto... Soltanto l'amore da senso a questa vita...
    Bellissima Vincenzo... per fortuna sei con me Amore mio in questo laboratorio divino a donarmi un Amore antigravitazionale
  • roberto caterina il 23/10/2011 08:44
    Bello questo testo fatto di nascite e differenze... C'è un ascensore tra i piani che è fermo, non guasto..
  • Anonimo il 23/10/2011 08:40
    molto bella è l'immagine che rimetti in questa frase Vincenzo
    - un ascensore Fermo fra due piani di stelle -
    sembra quasi che tu con questa frese disconosca il vuoto, aspettando come l'ascensore, che salga la tua stella. Grazie per aver condiviso questa sensazione.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0