accedi   |   crea nuovo account

In crisi

Permea
la mano, tracce di sudore
sparse tra antiche spore
e umide perle di sentore...

eppur si giacciono in stasi
forme ellittiche di tonici pervasi
ombre d'inquietudine tra i tanti invasi...

torme tumultuose ricorrenti
docili suture di scontenti
al trangugiar destini tra i più frementi...

allor
che temi di giungere a quel passo
esser foglia appesa e giungere al trapasso
lo staccarsi al ramo e librarsi all'oltrepasso...

eppur soggiaci
a quegli abusi quell'intemperanza
che offusca menti coll'intolleranza
saggi di simmetria estrema di tendenza
d'egoismo ed insolenza...

Ti promuovi e giaci
sugli aloni dei sorrisi
di questo mondo stasi
allor che prono cerchi paradisi
di Pandora accogli tutti i suoi travasi.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Anonimo il 15/11/2011 09:06
    quanti sentimenti, di rabbia collera contro murui di egoismo ed insolenza... pasquale devo dire magistralmente scritta molto bravo carla
  • silvana capelli il 12/11/2011 09:56
    Allor, che temi di giungere a quel passo
    esser foglia appesa e giungere al trapasso
    lo staccarsi al ramo e librarsi all'oltrepasso...
    è stata la frase che mi ha colpito, perchè, anche l'egoismo e l'insolenza avranno questa tendenza.
    Complimenti per come scrivi, bravo. un caro saluto
  • loretta margherita citarei il 23/10/2011 18:27
    applausi complimenti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0