accedi   |   crea nuovo account

Tour eiffel

Luccica la Senna
come una danzatrice
vanitosa ma irresistibile:
il brusio irregolare ma costante
di turisti estasiati
invade l'olimpico scenario
di un sorridente bateau mouche
pronto a sbuffare estasiato
su gorgoglii di acqua silente;
una dama tutto osserva
mentre svetta compiaciuta verso il cielo
ebbra di folies bergeres
di passi lucidati dall'allegria
di un Moulin Rouge scoppiettante
ripiena del frastuono
rinchiuso in uno spartito ingovernabile
di vetrine e passi stranieri
degli orgogliosi Champes Elysees.
Arde
del respiro di gente comune
e dei sigari di mille artisti e letterati
di poesia scritte su un foglio
o dipinti abbozzati
sulla pelle di muri scrostati
il caffè de la Paix;
l'Arc de Triomphe
scatta la foto mai ingiallita
di una gloria che si è fatta storia
e lei,
tour Eiffel dei mille incanti
e dei mille rullini che su di lei
sempre si poseranno incuriositi e avidi di luce
maestosa compone
come consumato direttore d'orchestra
concerti intrisi di passioni e fisarmoniche
mentre un sans papier
brilla della vita che sognava e che mai fu
abbracciato all'amicizia del suo vino.

 

1
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Fernando Piazza il 24/10/2011 23:21
    Dolci ricordi. Immagini evocative e rese efficacemente. Paris... la magnifica, romantica e un po' altezzosa ville lumière! Splendida l'immagine della cattedrale umanizzata, vista come la Dama che con le sue torri lanciate verso il cielo osserva tutto ciò che la circonda, nel suo frenetico pulsare di luci, suoni e colori...
    Infine la Tour Eiffel, simbolo inconfondibile e meta immancabile per i turisti di passaggio... impossibile non notarla! Regale e maestosa, sfavillante e fascinosa, dall'alto della sua magnificenza si offre a tutti indiscriminatamente, concedendo vanitosa le sue grazie!
  • Anonimo il 24/10/2011 14:14
    conosco bene Parigi... e la tour Eiffel, come tu dici, incanta, specialmente di notte
    bella descrizione nella tua lirica ben scritta...
  • cristiano comelli il 23/10/2011 22:34
    Troppo buona, diciamo che è un ricordo di viaggio, Paris c'est toujours Paris, mi è rimasta nel cuore. E sicuramente ci tornerò, per la terza volta e magari chissà per quant'altre ancora. Grazie e a presto.
  • Anna Rossi il 23/10/2011 22:30
    sembra un quadro dove il pittore ha saputo cogliere le meraviglie di Parigi. tante cartoline in una sola immagine. bravissimo!!!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0