accedi   |   crea nuovo account

Temponontempo

Vivo, la coscienza afferra la luce
e chiede una vittoria
in una guerra già persa
da infinito tempo.

da qualche anno
si riesce a percepire il vuoto
che c'era prima
che arriva dopo.

anni, sprecati a scrivere infinite pagine,
come se squadernare il dolore
lo potesse calmare.

in questa guerra vivo
alla ricerca disperata di alleati
con cui condividere
le vuote promesse.

 

1
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Gianni Spadavecchia il 04/05/2016 08:53
    Promesse vuote e pagine disperatamente scritte tra le pieghe di un tempo che passa.

1 commenti:

  • Anonimo il 25/10/2011 09:30
    Nessuna guerra è mai persa veramente, come insegna l'araba fenice risorgendo dalle sue ceneri.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0