accedi   |   crea nuovo account

Il sole della semplicità

A chi rincorre diamanti dalle mille facce, con scarpe strette di fango,
e calpesta i germogli dell'Essere senza mantello,
regalo una conchiglia cantastorie che il mare mi destinò
in un'aurora vestita di juta e di passione.

A chi tende il metro della felicità
lungo gli affollati bagliori che odorano di nulla,
regalo due tendine orlate di cuori festosi,
per chiuder fuori i lustrinati "happy hours" dei più,
e salpare all'arrembaggio di una tovaglia a quadri imbandita di vero,
che profuma di vita senza i tacchi a spillo.

Al mio cuore svezzato di nuovo con latte appena nato,
regalo due guanti di tela color fiordaliso d'agosto,
una zappa testarda profumata di ciliegio e di pane,
ed un lungo romanzo di albe foriere di sole,
da mordere ogni giorno davanti ad una stufa chiacchierona.

Al tuo cuore di velluto al gusto vaniglia,
regalo il quaderno alato dei nostri sogni,
da scrivere insieme con inchiostro color dell'Amore.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0