accedi   |   crea nuovo account

Fili di noia

Si respirano
infiniti
dove io tesserò
solo amore.

Mossa dal vento
verso ciò
che prende forma.

Un ampolla di cristallo
mi tiene prigioniero
come una fragile foglia
che non teme più l'inverno.

Ora pozzanghere senza tempo
nei mattini di un fine ottobre e tu
che sei il mio pensiero nelle parole
che muoiono di fronte ad un ingiallito amore.

 

1
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • augusto villa il 10/12/2011 21:49
    È bella tutta... ma ho apprezzato soprattutto le ultime due strofe... Nettamente superiori... forse perchè è proprio da quel punto... che la poesia prende un'intensita' particolare...
    -----------
  • Anonimo il 01/11/2011 16:23
    Versi che vanno dritti al cuore... quell'ampolla. se pur fragile, ti tiene prigioniero... mi calza a pennello! Superlativa!
  • Bruno Briasco il 30/10/2011 11:54
    Tenera... la trovo una delicata poesia impregnata di amore come "una fragile foglia che non teme piùl'inverno". Bravo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0