username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Nell'Incubo

Tramonti nascosti da nuvole e fumo
aspettando il domani senza dormire
in questa casa non vive nessuno
ci sono voci che non possiamo sentire

Il corpo ora è freddo, il cuore più lento
ricordi di vita dentro una tomba
candele spente da un soffio di vento
il buio è formato da un'unica ombra

Volti riflessi in un gioco di specchi
suoni mai uditi nella mia testa
bambole nude senza più occhi
baci e carezze da una ragazza mai vista

Perduto in un luogo chiuso e sconosciuto
un corridoio con decine di porte
solo un pensiero mi arriva in aiuto
la notte scorsa ho sognato la morte

 

1
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Ferdinando Gallasso il 09/11/2011 08:50
    Grazie infinite.
    Sono immagini di incubi raccolti in poesia!
  • Bruno Briasco il 08/11/2011 20:19
    Cupa ma molto bella. Sara ha ragione, comunque ben esposta.
    "La notte scorsa ho sognato la morte".
    Epilogo finale che coinvolge il testo. Bravo!
  • sara meneghello il 30/10/2011 16:42
    Davvero bella. un po' cupa ma bella

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0