username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Il marinaio

Uomo in mare... uomo in mare...
ma è un Marinaio, non ti tuffare,
sta lì sulle onde a farsi cullare
immerso nel silenzio del mare.
Là sulle onde vive in segreto
spumeggianti storie d'amore,
dove il mare è il suo specchio
nascosto, e la sua casa è
in ogni porto.
Mentre il vento soffia e
si confonde col respiro,
va negli occhi l'azzurro del mare,
là dove si perde ai confini col cielo,
veleggia in un'altra dimensione
dove realtà e fantasia si mescolano
dentro un'immensa emozione,
alla ricerca del proprio destino.
Ogni partenza è un silenzioso addio,
con gli occhi intrisi di sale e con il
pensiero a contemplar l'infinito,
va la nave austera nella notte
col suo mistero di penombra e luci
lasciando sulle onde una scia argentata.
Il mattino annunciato da un raggio di sole
dipinge i colori del cielo, mentre la natura
che insieme a te respira, dona
l'incanto e l'ebbrezza che l'anima assapora
e dà al cuore che tremulo sospira
un nuovo giorno e una nuova ora.

 

0
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 08/02/2014 08:52
    Mi ricorda " Il vecchio e il mare", ma in questa ode al connubio dell'uomo col mare leggo tutta la passione per un elemento che affascina con la sua bellezza.
    Piacevole lettura, grazie.

1 commenti:

  • giorgio giorgi il 07/02/2014 22:00
    Per uno che ama il mare hai scritto veramente un sogno di poesia!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0