accedi   |   crea nuovo account

Rinascita

Mare nero
Notti senza luna
notti di paura
dov'è il fondo?
Le mie mani non riuscivano
A palpare la sabbia
Ero accecata dal nero che mi sovrastava
Sentivo solo scivolare su di me
Gocce che si confondevano
Con le mie lacrime

Poi l'incredibile accadde
E finalmente arrivò l'alba
Vedevo il mio sole
Spuntare da lontano
Prima di salire sempre più su
Finalmente distinguevo l'orizzonte
Qual'era il mare e qual'era il cielo
E frettolose le mie mani
Tastavano la spiaggia

Era l'inizio della mia nuova vita
La mia rinascita con te!

Ed ora cosa faccio?
Vivo per il sole che mi scalda
Per l'acqua che mi rinfresca
Per la sabbia che m'accarezza lieve
Ed immergendomi nelle mie acque limpide
Rimiro negli abissi tante piccole perle
Custodite da forti gusci indistruttibili
Che le manterranno lì per sempre
Sono i nostri ricordi

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0