accedi   |   crea nuovo account

Come Droga

È sottile questa bugia che continuo a narrarti,
a narrarmi,
che potrei smettere quando voglio.
Siamo senza sentimenti,
una coppia di amanti bugiardi,
che continuano a lasciarsi e cercarsi,
disperati.
È solo che senza te non so stare.
È solo che sei la maniera migliore che conosco
per perdere la testa.
Anche tu cerchi di scappare,
ma non ci riesci,
a smettere. Ritorni sempre.
E mi ami non volendo,
dipendente da questo tango.
Lo chiamano Amore,
questo eterno demone che
ci fa danzare in tondo?

 

0
5 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Raffaele Arena il 02/02/2012 23:57
    L'amore non è un demone. È la sesazione dell'anima rivolta all'universo e l'universo ce la ritorna. Il legame stretto è un demone e di quello guardati di liberartene, razionalizzando la situazione. Complimenti per la composizione!

5 commenti:

  • Anonimo il 11/04/2012 09:38
    Si; questo demone che ci fa danzare in tondo fino allo stremo, alle volte può uccidere. ***** Franco
  • Roberto Tommasi il 28/11/2011 14:46
    Amore, odio, rancore e malattia, nessuno resta senza...
  • Anonimo il 04/11/2011 17:48
    Un demone di fumo, o almeno lo ritengo così, possente illusione. Diciamo che ci credi fino alla prossima evidenza del suo fallimento.
  • Salvatore Maucieri il 01/11/2011 20:07
    Mi sembra proprio amore. Bella poesia. Brava. Bei versi. Ciaooooooo
  • Francesca La Torre il 01/11/2011 12:55
    È stupenda, questa e' la vera passione che ti rende schiavo come la droga e quando finira', se succedera', non si potra' fare a meno di ricordarla per provare ancora un po' di gioia e compiacersi di averla provata.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0