accedi   |   crea nuovo account

Malinconia

Guardai il tuo dolce sguardo
cercando di immaginare
tutte le cose meravigliose
da te viste e vissute.

Sprofondai nel tuo essere
sperando di capire
il motivo di così tanto tuo amore
verso una vita
spesso difficile
da essere vissuta.

Attesi il tuo venire
come si aspetta un grande evento
trepidante e ansiosa
di provare le cose nuove
che tu mi avresti portato.

È ormai giunto l'inverno
il freddo è arrivato
le forze mi stanno lasciando
la fiducia si sta annebbiando.

Devo rientrare
per vivere
non posso ancora rimandare.

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • giuseppe il 19/08/2012 09:43
    Bellissimi, profondi versi, di un cuore spezzato. La vita è: un fiume d'emozioni, fiori ai viali, sfioriti da mille lacrime
    nell'attimo di sbagli umani.
    Un saluto serena domenica
  • Ugo Mastrogiovanni il 04/11/2011 14:56
    "Devo rientrare per vivere non posso ancora rimandare." Questi ultimi tre versi sono lo scheletro di tutta la poesia. "Pensati" in tempo, avrebbero potuto evitarti questa grande sofferenza; ma io sono egoista, mi piace leggere il bello e se tu non avessi subito la delusione che hai voluto confessarci, non avresti creato questi versi così belli.
  • Anonimo il 02/11/2011 20:25
    molto bella sentita e ben scritta un abbraccio stella...
  • roberto caterina il 02/11/2011 20:19
    bella, soprattutto gli ultimi tre versi

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0