accedi   |   crea nuovo account

Preghiere

Sordi messaggi d'aiuto
droga per l'anima inquieta
che attende.
Serpenti a sonagli ubriachi
girano su se stessi
inutili vortici d'energia
che si disperde.
Pugnali urlanti
lanciati verso il cielo
ricadono muti sulla nostra fede
che muore.

 

1
5 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Ferdinando il 12/01/2016 09:10
    apprezzata... complimenti.

5 commenti:

  • Nenia Samael il 21/08/2010 11:32
    stupenda! è il tipo di argomentazione che mi piace ed inoltre le assonanze fra le parole sono stupende!
  • A. Barbara Di Stefano il 29/05/2007 18:22
    Alle volte ci si allontana dalla fede... che, però, forse non muore del tutto... piuttosto si assopisce.
  • Sabrina Del Prete il 29/05/2007 09:57
    Sono contenta che il mio messaggio sia stato colto così prontamente. Grazie dei vostri commenti.
  • roberto mestrone il 27/05/2007 01:13
    Buona interpretazione (con metafare) di una religione..
    Brava!
    Ro
  • Luigi Lucantoni il 26/05/2007 23:48
    Ottima rilessione. Gli orientali hanno il buon senso di tradurre la preghiera in contemplazione che isola dai disagi della vita. Se preghiamo x qualcosa di concreto togliamo alla preghiera il contesto astratto che la rende tanto affascinante

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0