accedi   |   crea nuovo account

Al cuore

I giorni sono tutti nostri,
mentre il nucleo del pianeta
ci sussurra una canzone
che continuerà per sempre
finchè non l'ascolteremo.
E tu qesto non lo sai.

No,
tu non lo sai
che il gelo stanco della sera
si ferma nei miei occhi accesi,
e mi congela tutto il sangue
perchè trovi da solo
la voglia di scaldarlo ancora
a mani nude
e senza lamentare.

Non sai
che l'animo degli alberi
si manifesta nella ghiaia e sul cemento,
quando cammino solo e scalzo,
senza paura di tagliarmi.

Non sai
che quelle luci al largo dell'oceano
si fingono nuovi pianeti,
per farci credere
che il cielo non è altrove
ma davanti ai nostri piedi.

Non sai
che i sogni miei sono randagi:
ribelli aquile affamate,
roghi di fuochi incandescenti,
bianchissimi lupi selvaggi
perennemente a caccia.

Nulla di queste cose sai,
eppure sono certo
che quando sarà il tempo,
pur se parlando in coro
il mondo,
il vento,
gli alberi,
l'oceano ed i miei stessi sogni
non riusciranno a raccontare
di me tutte le cose
che tu sapresti dire.

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • ciro la ferola il 09/11/2011 01:20
    gente he vota due stelle e non commenta! ... vabbè
  • stella luce il 07/11/2011 11:50
    armoniosa, dolce e scivola nel cuore,... bellissimi versi
  • Ada Piras il 07/11/2011 09:50
    Non sai... ma sapresti dire di me tutto.
    Bellissima...
  • anna marinelli il 07/11/2011 08:54
    un verseggiare intenso e originale... molto apprezzata questa tua, ti rileggerò.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0