accedi   |   crea nuovo account

Età danzanti

Le mani con stile
conducono anziane signore
in un valzer lento,
gambe che orgogliose
seguono il ritmo
- con caviglie più larghe
ma tengono il tempo -
Ricordi le portano lontano.
Capelli candidi o radi:
conta,
in questo carosello
di vivace età comune?

 

l'autore Stanislao Mounlisky ha riportato queste note sull'opera

sull'esperienza di volontariato in un centro per persone d'età (chiamarlo centro anziani sarebbe ingiusto)


un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

17 commenti:

  • vincent corbo il 02/12/2011 06:47
    Il corpo invecchia ma i ricordi e i sogni, la capacità di amare sono sempre giovani.
  • mariateresa morry il 26/11/2011 18:54
    non amo l'inevitabile età che avanza, ma se per quel tempo sarò ancora in grado di ballare, vorrei essere come una delle dame da te descritta... molto simpatica e tenera questa tua opera
  • mauri huis il 26/11/2011 14:25
    chiamali come vuoi basta che li fai sentire a loro agio senza però pietirli o idealizzarli troppo. scrivi molto bene
  • anna marinelli il 18/11/2011 21:34
    BELLA LA NOTA, SIAMO COLLEGHI!
  • Anonimo il 17/11/2011 09:28
    Ti assicuro che i capelli candidi hanno un loro fascino e questa età comune ha risorse affettive inimmaginabili! Ogni età ha la sua danza. Bei versi!
  • karen tognini il 14/11/2011 11:38
    Che dolcezza.. a volte hanno molta più vitalita' loro che certe giovani persone... l'anima rimane primavera se dentro di noi brilla il sole...
  • Don Pompeo Mongiello il 10/11/2011 15:21
    Molto piaciuta ed apprezzata questa tua tanto bella!
  • Anonimo il 09/11/2011 18:52
    Tenerissima... poeta sensibile. Abbiamo bisogno del passato per il nostro futuro... un adulto grande è sempre un giovane dentro l'anima.
  • Ugo Mastrogiovanni il 09/11/2011 16:50
    Questi versi mi ringiovaniscono. Io e mia moglie, malgrado la nostra tenera età, ogni sabato e domenica sera andiamo a ballare. Frequentiamo un locale per "diversamente giovani" naturalmente, non una di quelle discoteche rumorose che si vedono in TV! Si cena e tra una portata e l'altra si balla il liscio. Le nostre specialità... sono: tango, rumba, beguine, valzer lento, valzer viennese, fox, mazurca e chacha. Mia moglie partecipa anche ai balli di gruppo, a me non piacciono, ma piace la tua poesia. Salutoni. Ugo.
  • angela testa il 08/11/2011 15:54
    Che delicatezza queste parole... bellissimi ricordi... pensavo alla mia mamma... complimenti...
  • Anna Rossi il 07/11/2011 23:30
    denota sensibilità. ben scritto. bravo!
  • Ada Piras il 07/11/2011 21:09
    Bella e tenera... tengono il ritmo.. e i ricordi.
    Bravissimo...
  • Salvatore Maucieri il 07/11/2011 20:32
    Bella poesia con contenuti che fanno riflettere. Bravo. Ciaoooooooooooooo
  • loretta margherita citarei il 07/11/2011 20:02
    molto apprezzata mi complimento
  • Anonimo il 07/11/2011 19:51
    Complimenti per essere attento a queste cose. Bravo.
  • Elisabetta Fabrini il 07/11/2011 18:53
    Non credo proprio... l'importante è continuare a danzare!!
    Molto molto bella.. bravissimo Stany
  • stella luce il 07/11/2011 18:47
    spesso ci dimentichiamo di quanto loro sono importanti... della loro memoria e di come la vita vissuta sarebbe per noi un grande monito per vivere bene il nostro futuro... bellissimi versi...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0