PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

I verbi ausiliari

Però c'è un'altra categoria
di verbi,
forse la più preziosa,
almeno per me,
gli ausiliari,
son due
come i genitori,
essere e avere.

Gli sbagli qui
son di due tipi

il primo,
più grave
porta a confonder
essere e avere
soggetto con oggetto,
Io ho amato
Io sono amato

il secondo,
avere al posto d'essere,
io "ho" andato
è solo uno sbaglio
tipico
di un adolescente
inglese.

Un adolescente invecchiato
deve continuare
a far sbagli del secondo tipo
se vuol essere
ancora un po'
poeta.

Adorabili imperfezioni
volti lentigginosi
lontani
per dimenticare
un momento
la stanchezza
d'essere ausiliari.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Ada Piras il 07/11/2011 21:04
    Mi piace... originale.
  • Anonimo il 07/11/2011 20:13
    Sbalordita... perchè è eccezionale. Io ho andata in visibilio.
    Un applauso sincero e meritato
  • loretta margherita citarei il 07/11/2011 19:55
    originale ottima riflessione

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0