accedi   |   crea nuovo account

Re dell'universo

Discreto come nessuno
educato come qualcuno,
ultimo ad arrivare
quando hai lasciato fare…
non sempre richiesto
ma a volte desiderato,
con grande eleganza
di rado hai sbagliato…
a volte ti incontro di giorno
ma la notte fai sempre ritorno,
nel buio che tu preferisci
per stare da solo
con quattro amici,
fedele compagno
che non ha mai tradito,
sottobraccio all’umiltà
sei un suono gradito,
da colonna sonora
in un cielo stellato,
sottofondo a un ricordo
non sei mai… rifiutato,
il giorno è in arrivo
e dovrai ritirarti,
ma chi cerca di te
sa dove trovarti,
se col tempo che passa
non saremo capaci,
di pensare a un futuro
senza troppi rapaci,
in quel mondo diverso,
resterai solo tu...
il re dell’universo,
ma con grande rispetto…
…o immortale silenzio,
spero tu possa capire…
che non è questo che mi aspetto…
per i giorni a venire.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Maurizio Triolo il 28/05/2007 20:09
    Grazie Alberto per il tuo commento, ciao.
  • Maurizio Triolo il 28/05/2007 20:08
    Non è pessimismo... ma presa di coscienza, ciao.
  • lory giacobbe il 26/05/2007 22:05
    Triste, profonda, come sempre belle parole. Sii ottimista. Ciao

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0