PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Acqua e fango

Filosofeggiando
fra cuffe ricolme di sudore, lacrime e pale infangate
sull'edificabilità del suolo e competenze mal riposte
nonchè attribuzioni annegate in voragini stradali
piene di speranze, date
tolte, in un batter di ciglia da una marea acquea inferocita
che da alvei centenari insorgono e s'abbattono
con cieca determinazione
sulle troppe bugie paludate con belle parole
ALLERTA, allerta... allerta
che resta in gole piene di fango e detriti
che non dovevano essere lì
non dovevano essere lì
sotto quegli scrosci che non riescono a dilavarli
maledetti
dove eravate?

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Anonimo il 09/11/2011 15:21
    condivido tutto ciò che hai scritto caro amico... un abbraccio forte carla
  • Ada Piras il 07/11/2011 23:00
    Condivido... e mi unisco a tanta e comprensibile rabbia.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0