PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Fermati qui

Fermati qui
sulla mano aperta
a capovolgere
come polvere
il tempo
tra le mani del vento

fermati qui
dove ieri
non ti preoccupavi
di oggi
quando non c'erano rughe
ma rapide fughe

fermati qui
adesso che il destino
non se ne avvede
in un angolo di ombra
a raccontare l'emozione
ancora


fermati qui
nella mezzeria dell'ora
su queste labbra
di brace
senza pensare
di esser cresciuti
ma solo vissuti,

Sarebbe tutto più facile
se il tuo cuore
levasse l'ancora
da un porto
che non ti appartiene

allora, forse
sapresti
essere viva
per restare qui.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Vincenzo Capitanucci il 10/11/2011 09:33
    Bellissima Maurizio... scopro il profondo piacere di leggerti..


    se il tuo cuore
    levasse l'ancora
    da un porto
    che non ti appartiene... sapresti essere viva... per restare qui... anima mia..
  • Raffaele Arena il 08/11/2011 08:45
    Senso di solitudine affettiva. Efficace nell'emozione che trasmette e nel come lo trasmette. Bella.
  • Anonimo il 08/11/2011 00:07
    Un amore maturo e intenso che vuole e chiede emozioni, che non bada a rughe perché intento ad ascoltare l'anima. Ho notato che scrivi poco ma... alla grande!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0