accedi   |   crea nuovo account

Io vedo mille aquiloni

Io vedo mille aquiloni
come mille gabbiani
che in volo attutiscono il vocio del mare...

lassù il gabbiano poeta si libra alto nel cielo,
perché il suo destino è sognare,
sempre e soltanto sognare
dimentico delle brutture delle bufere,
si libra leggero
sui crinali delle onde
cavalca destrieri di nuvole arruffate
come un ciclope
raggiunge lontananze di costellazioni
afferra l'indaco delle sere
sparso nei pensieri dei suoi simili

io ti dico,
sognatori deboli come bambini,
sono i poeti
come aquiloni
esposti a vento di burrasca

 

0
9 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

9 commenti:

  • anna marinelli il 09/11/2011 20:37
    Lieta che ti sia Piaciuta Raffaele! Grazie!
  • Raffaele Arena il 09/11/2011 11:52
    La trovo struggente. Non sò cosa aggiungere. emozionano le immagini che descrivi.
  • anna marinelli il 09/11/2011 11:14
    in questo giorno di tedio interiore vi ringrazio tutti per i vostri gentili commenti.
  • Dora Forino il 09/11/2011 11:11
    Nella vallata dell'anima il poeta sognatore diventa gabbiano per librarsi lassù nel cielo. Brava la mia Anny.
  • Aedo il 09/11/2011 00:00
    Aquiloni che si librano in alto, per dare al poeta la leggerezza del sogno. Bravissima!
  • Salvatore Maucieri il 08/11/2011 21:29
    Molto Romantica. Bella. Ciaooooooo
  • loretta margherita citarei il 08/11/2011 15:03
    MOLTO MA MOLTO APPREZZATA COMPLIMENTI
  • karen tognini il 08/11/2011 13:59
    Brava.. mi è piaciuta molto Anna...
  • Marianna Sabia il 08/11/2011 11:47
    Davvero una bella poesie, districata su versi bellissimi che evocano sensazioni ed immagini chiare e nitide. Complimenti.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0