accedi   |   crea nuovo account

Terra di calda estasi

Calda
di
terra

di
primavere
in boccioli
di
fiamma

come
un mare di lavande ondulato
il Tuo ventre
s'adagia

deiscente
in profumi di sole

prolungando
il mio sentirti in grembo

a infinite lance

su aceri a vela arsi nel divaricarsi in venti dalle pupille di giada

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Anonimo il 09/11/2011 21:20
    Un capolavoro di sensualità di versi scritti, come sempre, magistralmente... sempre grande, Maestro Vincenzo
  • Nicola Lo Conte il 08/11/2011 21:46
    Sembra di dondolarsi sulle tue parole!
  • loretta margherita citarei il 08/11/2011 20:19
    sensuale bella poesia bravo cap
  • Ada Piras il 08/11/2011 18:59
    PROFUMI DI LAVANDA... E PUPILLE DI GIADA.. SPLENDENTI NEL SOLE.
    TANTO BELLA... GRANDE...
  • karen tognini il 08/11/2011 17:40
    Splendida Vincenzo... profumi di sole...
    bravissimo...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0