accedi   |   crea nuovo account

Un piccolo sfogo

Trascorrono i mesi, trascorrono i giorni,
e passano anche i periodi...
Da quelli pessimi, dove non hai neanche voglia di svegliarti la mattina,
a quelli dove vorresti che la giornata fosse interminabile.
Ma c'è qualcosa che non è mai cambiata in tutto questo tempo;
Ed è il pensiero che rimane indelebile nel mio cuore e nei miei pensieri.
E, cazzo, io mi chiedo perchè rimane lì, immobile a farmi del male...
Ma adesso ho te e spero di poterti rendere felice anche se dentro me ogni tanto si scatena l'inferno;
Mi capita di riuscire a distruggerlo, ma mi accorgo che riesce a rinascere e a colpirmi facendomi sempre più male.
E mi chiedo se mi distruggerà o se vincerò io...
O se riusciremo a convivere l'uno con l'altro.
Una domanda che mi faccio;
Perchè ci son giorni in cui mi fa malissimo,
tipo oggi, tipo adesso...
Scusate, piccolo sfogo.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Johnny de Gennaro il 14/03/2012 18:15
    davvero complimenti gio.. è bellissima.. purtroppo i brutti pensieri rimangono nel nostro cuore e a volte tornano non lasciandoci il tempo di vivere il bel momento ke vogliamo.. bravo gio bellissima
  • Ada Piras il 09/11/2011 22:11
    Perchè le tue poesie mi fanno questo effetto.. le leggo
    le rileggo, mi entrano dentro... e poi soffro.
  • Anonimo il 09/11/2011 18:45
    I poeti che noi tutti abbiamo conosciuto sui banchi di scuola, grazie ad un sfogo liberatorio ci hanno regalato splendide poesie.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0