accedi   |   crea nuovo account

Il bianco ed il nero della vita

Nasce il bianco
dall'amore, dal dolore, dal pianto.
Si aprono gli occhi al sorriso della vita.
Dolce l'apparir di una stagione ignota.
Intenti indefiniti
che viaggiano su astri di sogni sconosciuti.
Lungo il cammino la strada cambia colore,
il bianco spesso s'incupisce, si adagia, a volte muore.
Gira la ruota,
s'inerpica sulla montagna del tempo che d'aspetto appare brulla e vuota.
Cerchi e provi a spegnere le voci e le parole dei tormenti
di astrusità sempre presenti.
Si aprono albe di tempi brevi.
Spariscono dolci e rossi tramonti diventati, ormai, grevi.
Muoiono sorrisi.
Tornano i pianti.
Si squarciano le nubi.
Si risollevano le menti.
Scivola veloce la sabbia fra le dita.
Si svuotano calendari di una clessidra ormai vuota.
Tutto si accende e si spegne, vive e muore
nella gioia e nel dolore.
Sempre speri, di un vivere che non è mai finita.
Il bianco ed il nero della vita.

 

1
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Fernando Piazza il 06/02/2012 10:09
    Non trovo parole per esprimere la bellezza di questi versi. Tante immagini che sembrano scandire il ritmo delle nostre stagioni e danno il senso della vita che con le sue sfide, belle o brutte che siano (ma pur facce di una stessa medaglia), ci mette quotidianamente alla prova. Eppure è la nostra vita, fatta di gioie e dolori, di giorni bui e giorni felici... fortunata che tra il bianco e il nero c'è un infinita gamma di colori per dare vivacità e movimento alla nostra vita.
  • anna rita pincopallo il 11/11/2011 11:09
    bravissimo è bellissima tra i preferiti
  • Ada Piras il 11/11/2011 10:53
    MOLTO MOLTO BELLA... in bianco e nero la vita... nel mezzo
    i colori.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0