accedi   |   crea nuovo account

Nuda

Nuda
chiusa in una gabbia
resto ferma a guardare
coprendo il mio corpo
per non farmi vedere.

L'uomo
fuori
con spilli mi punge
per farmi muovere
e spiare
come se fossi una bestia rara
un animale da studiare.

Fa freddo
il corpo duole
il sonno arriva
rinchiusa
nella gabbia dell'uomo
guardo scendere il giorno
sapendo che domani
avrò un altro visitatore.

 

3
4 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 21/10/2016 16:45
    Un plauso sincero e dovuto per questa tua bellissima.

4 commenti:

  • leopoldo il 09/02/2014 22:06
    Arriverà quello giusto, che aprirà la gabbia. Bella poesia Stella.
  • stella luce il 12/11/2011 12:34
    grazie... sergio e auro...
  • Sergio Fravolini il 12/11/2011 07:19
    Mi piace...

    Sergio
  • Auro Lezzi il 11/11/2011 18:13
    Verràsenz'altro per leggere una tua poesia nuova...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0