accedi   |   crea nuovo account

Cadrò

Cadrò un giorno
cadrò rovinosamente a terra
vedrò solo nero.

Il nero che vede
solo chi non ha più speranza
morendo lentamente
tra i suoi tanti errori.

La testa affondata nel fango
fango che soffocherà ogni mio gesto
facendomi scivolare
mangiare solo melma.

"Raccogli ciò che hai seminato"
mi grideranno dal pulpito
coloro che vedendomi cadere
nulla faranno
se non che gioire.

Il male
la menzogna
l'egoismo
l'incoerenza
mi prenderanno per i capelli
solleveranno il mio viso
guardandomi con occhi di fuoco
gettandomi con prepotenza
nella fossa dei dannati.

Cadrò un giorno
come cadranno tutti
ma quando avverrà per me
nel cielo un grande frastuono si sentirà.

Sarà il mio urlo
verso una vita
mal spesa
mal vissuta
mal capita
. . . e poi forse
una stella cadrà.

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • stella luce il 17/11/2011 08:44
    grazie gianni... concordo con te... tra il nero si deve sempre cercare di trovare anche un piccolo angolo di luce.. ma non sempre è possibile...
  • Gianni Spadavecchia il 15/11/2011 15:45
    Ma fino a quando quel momento non arriverà, hai tempo per aggiustare la tua vita e colorarla sempre di più in attesa del nero. Piaciuta.
  • karen tognini il 11/11/2011 17:37
    davvero sei cosi' tremenda?... non ci credo...!!! tutti commettiamo errori non per questo siamo umani... chi giudica è peggiore del giudicato...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0