accedi   |   crea nuovo account

Razione d' adolescenza ( uccidetemi se cambio idea )

Qua giù,
me ne fotto dei
tuoi fottutissmimi consigli,
non sono nitidi i miei piani
ma, nella foschia
brulicano le idee malsane.
In questi tre campi
di fiori morti
cementati vivi da una mafia
di illogica certezza,
Tu credi al nido,
ai fermi valori,
alla sicurezza delle
normali stupide azioni.
Io non credo in Dio
credo ai castelli volanti
che hanno basi
su nuvole pesanti
grigie di smog.
Credo che non ci sia
il mio sgabello
tra questi idioti del bar,
non cerco vino o birra;
cerco fate verdi
che mi possano catapultare
fuori dalla bettola
dove tutto si scioglie
e cola,
oro.

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • claudia checchi il 07/11/2008 23:11
    molto bella.. si molto brava, i miei complimenti.. ciao..
  • roberto mestrone il 28/05/2007 11:04
    Versi pregni di tormentato esistenzialismo giovanile.
    Forti accenti lirici.
    Ro
  • celeste il 27/05/2007 21:29
    Una bella esperienza

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0