PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Un giorno di primavera

Una mattina mi sono svegliata
col rosa dei fiori di ciliegio,
il verde delle piante e
il bianco della pace.
Mi sono alzata
e ho trovato un campo di fiori colorati
e ho giocato come se avessi ancora
cinque anni,
raccogliendo fiori
e inseguendo una lepre di passaggio.
Ma come ogni cosa bella in questo mondo,
non è durata abbastanza,
e ora ricordo con nostalgia
quel giorno di primavera

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Sergio Fravolini il 23/03/2011 09:52
    Molto bella mi piace.

    Sergio
  • carolina verzeletti il 23/08/2010 20:07
    L'istanti sono eterni senza tempo, dentro di non muoino mai e spesso si ricercano in ogni cosa o persona con tanta nostalgia e voglia di riviverli anche per un solo secondo... ma istante dopo istante si riempie la nostra vita di piccole tessere che ne fanno un dipinto meraviglioso.

    é molto bella complimenti
  • Veronica Pappolla il 12/04/2008 18:25
    Ci sono piccoli piaceri che solo i bambini riescono a godersi... quindi io voglio rimanere sempre piccola per poter vedere le cose belle e semplici della vita =)
  • Veronica Pappolla il 30/05/2007 09:39
    Grazie
  • augusto villa il 27/05/2007 22:24
    Bel ricordo... e grazie per averci resi partecipi.
    Bella, con una vena di malinconia... piaciuta! Ciao!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0