username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Confessioni Di Una Prostituta

Puttana, Zoccola, Troia,
tanti sono i termi ingrati,
tanti i miei sinonimi.
Son di notte amata,
e di giono ripugnata;
e tu, ingrato cliente
tu, falsa creatura
che con la luce mi scacci
e con l'oscurità mi abbracci
sii maledetto! Sii maledetto, uomo ipocrita,
vigliacco, ingannatore.
tu, che al buio mi scopi
e col sole mi scappi.
amore mio, mio amore
non fuggir da me al mattino,
che importa il denaro?
non ne voglio da te.
ma resta qui con me.
amami alla luce,
amami come nella notte.

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Anonimo il 14/11/2011 21:24
    C'è chi cerca invano il vero amore, c'è chi lo fa per passione, c'è chi lo fa per denaro, ma resta sempre il mestiere più antico del mondo. È un contrato, una prospettiva inversa... Eppure son molti a cercarla e molte che la vorrebbero ammazza'. Chissà perché si parla molto della prostituta e mai del gigolò...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0