PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Echi

Le cavità naturali
marine e terrestre
rispondono
quasi sempre al mondo
con fracassi
rimbombi e cupi rumori
ma sentono il desiderio
di una Eco gentile che dia loro
una pausa ripetuta
di affetti non ancora terminati..

Così le nostre parole
dopo aver usato l'ira
e i malvagi
quando necessario
devono ritrovare la pace
che viene
da saggezze ripetute
armonie
mai completamente perse

La nostra incompletezza
ci espone
a resistere
a canzoni che parlano
solo ai nostri desideri
per trovare la nostra voce
come un passo sulla soffice neve
che va verso
una conversazione d'amore
dove possiamo fidarci
di Echi che ci insegnano
a cercare la primavera e l'autunno..

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Ugo Mastrogiovanni il 16/11/2011 19:44
    Un inno al peso e al grande valore delle parole, molto bello.
  • loretta margherita citarei il 16/11/2011 18:30
    arrabbiarsi nulla serve, il dado ormai è tratto, ottima riflessione complimenti
  • anna rita pincopallo il 16/11/2011 11:31
    piaciutissima bravo molto bella
  • gina il 16/11/2011 10:25
    Fragilità umana e saggezza del tempo, molto bella!
  • Ada Piras il 16/11/2011 10:20
    Molto bella... in echi di parole d'amore calmi e di fiducia.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0