username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

A piedi nudi nel parco

Lo senti, questo freddo
anche interiore, polare
da inverno arrivato in anticipo
in estate, qui in montagna
e lassù intravedo, parte brulla
parte coperta da ghiacciai
come disciolti, e questa palla
di fuoco, chiamata sole
che ci batte forte sulla testa
e aumenta i battiti del nostro
cuore. E noi qui insieme
alla ricerca di un dialogo
per spiegare le nostre ragioni.
Che ne pensa tenente?

Penso che stà a arrivar
la camionetta, finalmente
al commissariato
potrà riscaldarsi, forse
se prima non ci avrrà
spiegato cosa ci fa
tutto nudo, a camminare
nel parco.

 

1
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • lupoalato maria cannavacciuolo il 20/11/2011 09:54
    ironia e sensibilità... scritta con grande ingegno, mi è piaciuta
  • Anonimo il 17/11/2011 09:03
    Sempre grande.. sottile, ironico e sensibilissimo!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0