accedi   |   crea nuovo account

Vuoto allo specchio

Quanti momenti perduti
nei giorni vissuti e dimenticati
davanti a un tramonto immaginato
contemplo i ricordi e gli amori mancati

Sentore di notti lontane
ascoltando le rane senza dormire
divertimenti bruciati nelle sere di maggio
vite e stagioni destinate a svanire

Anni di gioie sempre più distanti
negli occhi gli istanti del mio passato
subisco l'accusa senza tremare
per tutti i sogni che non ho realizzato

Quanti pomeriggi ho consumato
in quel tempo buttato, lasciato andare
io che ho creduto alla magia di un "per sempre"
sentir che l'autunno sta per arrivare

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Anonimo il 29/11/2011 19:08
    Splendide parole.- Molto bella.-
  • Anonimo il 22/11/2011 08:58
    ricordi lontani... nostalgia di un tempo non consummato... perduto... l'arrivo dell'autunno che annuncia l'inverno... belle metafore... bravo
  • anna rita pincopallo il 18/11/2011 10:04
    splendida scritta molto bene
  • Ugo Mastrogiovanni il 18/11/2011 10:04
    Concetti che mi sarei aspetto da un vecchio come me, non da un giovanissimo come chi scrive. Validissimi, artisticamente ben lavorati, poeticamente appaganti e armonizzati da ritmo e rima.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0