PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Nord e Sud

Vorrebbe apprendere
delle mutazioni affettive
chi oggi guarda la vite americana
rossa e quasi spoglia fuori dalla cucina..

Un tempo privilegio del filosofo
e della regina il dialogo si arricchisce
di preziosi intarsi
e fantasmi vicini al cambiamento
in questa vita attenuata
e prossima al termine
nel silenzioso Nord.

Noi sappiamo che mutare
è un po' come girarsi
verso
l'inizio della luce
così ogni nascita
si rivolge verso una parola attesa
per sapere quando
tutto è pronto..

E il filosofo andrà via
prima
perché le passioni hanno bisogno
di un dialogo dove chi dà la vita
sia pronto a scomparire.
Manca a lui quell'inquietudine
di chi sta per nascere...
e quegli occhi verdi trasognati
che sanno fissare il futuro
e arrampicarsi lungo i muri
verso il Sud..

Così il dialogo
è presto un lasciare o un lasciarsi
Questa nostra fusione è impossibile
senza un sacrificio
senza lacrime
che ci rendano di nuovo imponderabili
nella sostanza di una poesia
che ci lascia
vivere nell'attesa marina..

 

l'autore roberto caterina ha riportato queste note sull'opera

Il filosofo è Cartesio, la regina Cristina di Svezia


0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Don Pompeo Mongiello il 19/11/2011 14:20
    Condivido ed apprezzo questa tua tanto bella!
  • loretta margherita citarei il 18/11/2011 16:20
    rileggerla scusa l'errore
  • loretta margherita citarei il 18/11/2011 16:20
    Noi sappiamo che mutare
    è un po' come girarsi
    verso
    l'inizio della luce
    così ogni nascita
    si rivolge verso una parola attesa
    per sapere quando
    tutto è pronto..
    per me questo è il fulcro centrale della poesia, la metto fra i preferiti, per rilegerla e meditarci sopra, bravo
  • Anonimo il 18/11/2011 12:06
    Un "dialogo" in prosa più che una poesia. Ma Baudelaire ha rivoluzionato il modo di far poesia e l'accetto. Condivido, comunque, etica e contenuto dei versi.
  • Dora Forino il 18/11/2011 11:33
    Versi di grande filosofia, un dialogo serio tra il nord e sud.
    Niente potrà realuizzarsi, se manca quel dialogo di reciprocità. Complimenti all'autrice.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0