accedi   |   crea nuovo account

L'attesa

Senz'ali ondeggiavi,
piuma dondolante
cullata dal respiro.
Stella tra le stelle
immacolata di luce
l'amor sublime cantavi.
Osannata applaudita
da tutti amata
da mille occhi ammirata.
Ma l'alito si spense
sulla gravità del cuore.
Sullo specchio contrastato
dei ricordi e delle novità
atterrasti di schianto,
senza più leggerezza.
Volevi l'amore per te,
che fosse battito vero
e non parole da sogno.
Lentamente scivolasti,
cascasti nel mare.
Come un'anemone
rimanendo chiusa,
nella lunga attesa
del passaggio
del cavalluccio capace
di far urlare i tuoi sogni.

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Anonimo il 04/08/2012 13:24
    Mi e' piaciuta tantissimo!
    Complimenti
  • loretta margherita citarei il 19/11/2011 17:19
    m'è piaciuta assje amicuzzu
  • Ada Piras il 19/11/2011 16:07
    Una certezza.. oltre ai sogni.. Bellissima Auro.
  • Anonimo il 19/11/2011 15:59
    È cosi... dopo tanto attendere... l'amore, quello libero da delusioni, quello di giovani cuori pieni di aspetative e di sogni scivola lentamente incanalato in quelle rughe di attesa, lacrime salate che vanno diritte al cuore. Brucia quel sale su ferite incapaci di cicatrizzare.
    Bellissima Ang
  • karen tognini il 19/11/2011 12:47
    Molto molto bella Auro... bravo!!!!.. voleva l'amore.. non solo parole...
    Giusto... le parole le porta via il vento...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0