accedi   |   crea nuovo account

Il poeta dell'amore

Dove è bellezza
Il poeta è chiamato.
Da dove è amore
Il poeta è tornato,
frastornato,
dell'amare,
e dell'essere amato,
non vede e non sente,
la folla plaudente.
Beato,
il viso sorridente,
lo sguardo chinato,
a non incrociare,
occhi di donna,
passeggia silente.
Nuova felicità
 può aspettare,
Il poeta è stanco.
Ora è tempo di riposare.

 

3
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • anna marinelli il 11/09/2013 07:16
    oh no, il poeta dell'amore non potrà mai appendere la penna al muro, come si suol dire; la penna è lo strumento della sua creatività, della sua magica arte!
  • Anonimo il 21/12/2012 20:31
    Profonda espressione descrittiva del poeta dell'amore. Una persona, un uomo, un essere umano, che mai vecchio si sente, mentre scrive perchè sempre sogna. Perlomeno questa è la mia chiave di lettura.