accedi   |   crea nuovo account

Febbre

Il passato precipitò nel nulla
sto attraversando un ponte
che nel nulla mi riporterà

così cerco la mia musica, l'illusione
cerco la regina dell'immaginazione
tu sei la tortura che mi da piacere
la mia dolce e amara ossessione

e brucia un fuoco dentro me
che pareva spento
nuvole di fumo salgono al cielo
liberando il pianto.

Nell'animo ingrigito e rassegnato
si nasconde come uno sbaglio
la volontà perduta

così cerco sorrisi nella foschia
foto e scritture per soffrire di nostalgia
tu sei il pensiero che mi fa male
la mia sconosciuta e inutile poesia

sentirò un fuoco dentro di me
sciogliere il ghiaccio
che avevo in petto
per trasformarlo in lacrime

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Gianni Spadavecchia il 29/11/2011 17:31
    La tua sconosciuta poesia.. tanto sconosciuta non è! Forse Inutile^^ Bella
  • Nicola Lo Conte il 29/11/2011 15:24
    "sciogliere il ghiaccio
    che avevo in petto
    per trasformarlo in lacrime"
    A volte le lacrime servono per Lavare il dolore e poter ricominciare.
  • Anna Rossi il 23/11/2011 11:48
    febbre come passione come amore...
  • Vincenzo Capitanucci il 22/11/2011 10:23
    Molto bella Ferdinando... come una febbre... rovistando nel corpo del mio passato... cerco una musica.. bruciante in me...
  • Anonimo il 22/11/2011 08:55
    bella questa lirica... febbre d'amore che infiamma i cuori complimenti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0