username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

L'ignoto

Come un tarlo,
l'ignoto
s'insinua nelle menti
delle umane genti,
facendo porre domande
delle quali non si ha risposta.
Troppo alta e' la posta,
potrebbe cambiare
gli avvenimenti,
far impazzire le menti
togliere serenita'
La serenita' consiste nell'aspettare
e non con falsi oracoli
potersi riparare,
poiche cio'che deve essere svelato
si svelera',
l'ignoto,
noto a suo tempo sara'
indipendentemente
dalla umana volonta'.

 

0
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • rexia argento il 30/05/2007 13:17
    Troppo alta e' la posta. Mi devasta leggere grandi profondità. Abissi sul mondo.
  • Ugo Mastrogiovanni il 29/05/2007 18:56
    Seducente l’argomento saggiamente illustrato; la rima, meticolosa e piacevole, rafforza il verso.
  • roberto mestrone il 29/05/2007 13:11
    L'ignoto... e le nostre paure...
    Profondi pensieri, Lory...
    Brava!!
    Ro
  • Carmela Di Giovanni il 29/05/2007 09:53
    l'ignoto sarà svelato solo dal tempo che nè è il suo custode.
    Bravissima, molto bella la poesia. Grandi riflessioni

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0