accedi   |   crea nuovo account

L'inimitabile Totò

Mi chiamarono saltimbanco o guitto
ma a voi non altro cercai di rivelarmi
che come fedele missionario
di un umorismo che alleggerisce l'esistere;
nacqui principe
mi scoprii attore
mille pose per un solo orizzonte
i vostri sorrisi
innocenti e assetati di felicità,
nel sapersi leggere uomini
nelle proprie debolezze e oltre di esse;
ueh, Napule mia,
chistu core sempre t'appartiene
pecchè se o pubblico me vole bbene
è pecchè tu me ssi stata mammà;
se la vita essere mi volle
tristezza e amarezza
dolce Franca compagna
di mille faticose quotidianità
mascherate di gioia
seppi guardarla negli occhi
con volto, naso e movenze
da comico spensierato
che custodiva nei meandri del cuore
il sangue di purezza dei vicoli
le ninne nanne
all'ombra dell'inquieto ma maestoso Vesuvio
le quisquilie e pinzillacchere
dell'adorabile Pulcinella.
Peppiniello,
mia amata, insostituibile spalla
quanti ciak a braccetto vissuti
quante battute scambiate e raccontate
quante improvvisazioni
cesellate schiaffeggiando
la memoria di un copione
ora robusto alleato
ora stringente carceriere.
E adesso
int'a sta morte che è come na livella,
viviamo eterna, immarcescibile pellicola
che si staglia in cuori sconosciuti.
Un solo desiderio
affido alla stella che mi è dimora
potervi sempre vivere dentro
"a prescindere" dal tempo
come sempre mi peritai di essere
uomo di mondo
dipinto nell'anfratto di cuore
della sua Malafemmena.

 

0
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • cristiano comelli il 09/01/2015 20:47
    Il principe De Curtis non lo saprà forse mai, ma in questo momento in cui ho molto bisogno di ritrovare il sorriso i suoi film sono il medicinale migliore.
  • Nicola Lo Conte il 05/01/2014 20:07
    Bellissimo omaggio ad un grande uomo oltre che a un grande artista.
  • laila il 01/03/2012 14:19
    Mi unisco al suo ringraziamento a Totò, che anchio amo moltissimo. Artista senza tempo. Una comicità mai volgare che dovrebbe insegnare ai comici di oggi.
  • Gianni Spadavecchia il 24/11/2011 14:18
    Della sua Malafemmena.. Ho visto pochi film di Totò, ma sempre mi son divertito Bravo Cristiano!
  • cristiano comelli il 22/11/2011 23:23
    Grazie anche a lei signora Ada. Credo che il segreto di Totò fosse quello di essere se stesso, era talmente talentuoso che non gli servivano sovrastrutture creative, era già creazione a se stesso. Magica e capace di cavalcare lo spazio e il tempo senza subirli. Cordialità.
  • Ada Piras il 22/11/2011 23:12
    Un principe attore e viceversa.. Bravissimo.
  • cristiano comelli il 22/11/2011 23:10
    Grazie, cara signora Maria Teresa. Le confesso che mi tremavano i tasti del computer perchè riassumere in pochi versi un genio della comicità e un talento sconfinato come quello di Totò è sfida davvero delicata. Non so se ci sono riuscito, è solo il mio modesto atto di ringraziamento verso chi continua a farmi ridere di gusto con un umorismo intelligente, garbato e senza tempo. Cordialità.
  • mariateresa morry il 22/11/2011 23:07
    Penso che il principe de Curtis avrebbe letto questa tua con sommo piacere e recitata pure, tanto è simpatica e pittorica.. Bravo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0