accedi   |   crea nuovo account

La cantina de Checco er ciabattino

- sor Checco m'aripari sta scarpetta?
che de buttalla proprio nun me và -
- cara signora si nun me dà fretta
co un par d'ore la posso ariparà -

- si, però caro mò ne la borsetta
nun ciò li sordi e te vorei pagà.. -
- Signora.. lassi sta la camicetta..
fà freddo.. mica se vorà ammalà?. -

- che ciai da beve? che nun m'offri gnente?
nun è un ber modo de trattà er cliente..
guardeme bene.. che nun sò importante? -

- signora.. senta.. adesso.. mò a l'istante..
vabbè.. se vole venga giù in cantina..
.. ciò un vino.. ch'è na cosa sopraffina.. -

 

2
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • mauri huis il 17/02/2012 23:54
    Giuro che non sono un fan del romanesco, ma quando leggo questa roba quà dalle risate me sto a scompiscià. Bravissimo!
  • Giacomo Scimonelli il 20/12/2011 12:25
    sei troppo bravo... versi che non possono non piacere...
  • Alèd il 23/11/2011 21:20
    Checco er ciabattino le mie scarpe non te le porto

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0